Sacchi a pelo

 

Utili consigli affinché il sacco a pelo non si trasformi in un incubo.

Non tutti i sacchi a pelo sono uguali: a seconda dell’uso previsto (campeggio o trekking, ad esempio), occorre considerare fattori diversi per scegliere quello ideale. Mentre il peso e il volume sono determinanti per il trekking, il comfort assume maggiore importanza per i modelli da campeggio. Ecco quindi alcuni consigli per acquistare il sacco a pelo giusto.


Escursione termica – quali temperature minime devo aspettarmi?

La temperatura più fredda che è lecito prevedere serve da punto di riferimento per la scelta del sacco a pelo. Al riguardo occorre distinguere fra temperatura di comfort e temperatura estrema. Da considerare è soprattutto la prima. In caso di dubbio, è meglio optare per quella più bassa (esempio: temperatura attesa: 0° C > scegli piuttosto il sacco a pelo con il limite inferiore di comfort per -5°C anziché per +2,8°C). Se la notte è più calda, si può sempre aprire la chiusura lampo all'altezza dei piedi. La temperatura estrema va considerata solo come fattore di sopravvivenza.

La norma europea 13537 , in vigore dal 2005, ha introdotto una standardizzazione dell'indicazione delle temperature dei sacchi a pelo. Ogni produttore è ora obbligato a far testare i suoi prodotti da un istituto indipendente, certificato a livello internazionale. Il risultato permette al cliente di raffrontare gli articoli di diversi produttori sulla base delle descrizioni omologate dei prodotti. Queste distinguono fra tre tipi di temperatura. Ad essere decisiva per l’acquisto, però, è la temperatura di comfort.

  • Temperatura di comfort (valore indicativo per l’acquisto del sacco a pelo)
  • Temperatura limite
  • Temperatura estrema (al disotto della quale la sopravvivenza è messa a rischio)
     

Classificati in base alla stagione e al tipo

 

  Tipo di sacco a pelo Escursione termica in °C Esempi
Sacco a pelo estivo o da capanna temperatura di comfort: Fino a ca. +5°C Regioni più calde e pernottamenti in capanna
Allround temperatura di comfort: Fino a ca. +/-0°C Utilizzo universale; si tratta spesso di sacchi a pelo da campeggio
Sacco a pelo 3 stagioni temperatura di comfort: Fino a ca. -10°C Dalla primavera all’autunno; adatto anche alle temperature più basse; si tratta spesso di sacchi a pelo da trekking

 


Peso o spazio, bisogna scegliere

Leggero

Extra leggero, con un ingombro minimo e ciononostante con una buona coibenza termica. Ideale per i pernottamenti in capanna o per l'estate.

Camping

Il comfort (più spazio) qui è in primo piano. Il peso è per contro leggermente più elevato e la coibenza termica non è sufficiente per le temperature estreme. Vanta un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Alpino/trekking Grazie ai materiali di prima qualità e all'ottima coibenza termica, questo sacco a pelo è adatto anche alle basse temperature dell'alta montagna. Nonostante la buona isolazione, deve pesare il meno possibile.


Tipi di sacchi a pelo

Più stretto è un sacco a pelo, meglio isola il calore. Il sacco a pelo, infatti, non produce calore ma immagazzina quello rilasciato dal corpo umano. Quest’ultimo ci metterà quindi di più a riscaldare un sacco a pelo spazioso. Ecco perché i sacchi a pelo a coperta o a forma d’uovo hanno valori d’isolamento inferiori e sono principalmente utilizzati nelle regioni temperate.

 

Sacco a pelo a coperta

Questo è il sacco a pelo da campeggio per eccellenza. Offre molto spazio e una volta aperto può essere usato come coperta. Si presta soprattutto per le temperature estive.

Sacco a pelo a mummia

La forma anatomica consente un elevato isolamento termico, rendendo questo sacco a pelo ideale per le basse temperature. La sua linea compatta permette di risparmiare materiale e quindi di alleggerirne il peso.

Sacco a pelo a forma d’uovo

Una combinazione fra coperta e forma a mummia per maggiore spazio e un buon isolamento. Ideale per il campeggio.


Imbottitura: piume o fibre sintetiche?

Per la scelta dell'imbottitura vi sono essenzialmente due possibilità: le piume o le fibre sintetiche.

Le piume sono molto leggere, durano a lungo, sono traspiranti e facilmente comprimibili.

Un sacco a pelo con questo tipo di imbottitura è più caro ma ha una durata di vita maggiore. Le fibre sintetiche sono ideali in caso di tempo freddo e umido. Inoltre si gonfiano più rapidamente rispetto alle piume. I sacchi a pelo in fibre sintetiche sono generalmente un po’ più pesanti e meno facili da comprimere, ma in cambio isolano meglio il calore del corpo.

Piume

Vantaggi:

  • Ingombro minimo
  • Peso ridotto
  • Sonno migliore grazie alla dispersione dell’umidità
  • Lunga durata di vita

Svantaggi:

  • Asciugatura molto lenta
  • Richiedono molta cura
  • Meno adatte al clima umido
  • Piuttosto care

Fibre sintetiche

Vantaggi:

  • Asciugatura rapida
  • Isolano dall’umidità
  • Ideali per il clima umido
  • Richiedono poche cure
  • Convenienti

Svantaggi:

  • Maggiore ingombro
  • Peso più elevato
  • Condizioni del sonno meno confortevoli

Il materiale esterno traspirante crea un clima gradevole, ma permette anche alle piume più sottili di fuoriuscire forando il tessuto del sacco a pelo. È importante sapere che la perdita di piume non costituisce un difetto del prodotto. Occorre tirare le piume verso l’interno dall’altro lato del tessuto. Con l’uso, i piccoli fori dovuti a questa azione delle piume si richiudono automaticamente e i fili tornano nella posizione iniziale. Se anziché farle rientrare, le piume vengono estratte, il foro si ingrandisce. Poiché le piume creano un intrico molto stretto tra loro, è possibile che altre seguano la stessa via e che il sacco a pelo perda la coibenza termica.

 

Come mantenere la temperatura corporea?

Materassino

offre maggiore comfort grazie all’imbottitura e isola lo spazio fra la persona e il suolo, impedendo la dispersione di calore. Neppure il miglior sacco a pelo è efficace se non è isolato dal suolo.

Tenda

l’utilizzo di una tenda crea un’isolazione supplementare di circa 5°C.

 

Metabolismo e condizione fisica

sei piuttosto freddoloso e hai bisogno di uno strato in più per dormire oppure sei caloroso e potresti anche dormire senza coperte? Ognuno di noi è diverso, per questo la percezione di un'escursione termica è molto soggettiva. La stanchezza o lo sfinimento possono anch’essi influenzare il calore corporeo: quando si è stanchi, si ha freddo più in fretta.

 

Abbigliamento

i vestiti che si indossano quando si dorme in un sacco a pelo ne influenzano la coibenza termica. Biancheria intima lunga e calze asciutte creano un’isolazione supplementare e impediscono al sudore di penetrare nel sacco a pelo. Una cuffia e una sciarpa aiutano a ridurre la perdita di calore corporeo. Se la notte è particolarmente fredda, si consiglia di indossare una giacca in pile e dei pantaloni.

 

Cappuccio

i sacchi a pelo con cappuccio integrato proteggono la testa nelle notti più fredde ed evitano la perdita di calore (il cappuccio è solitamente «di serie» nei sacchi da trekking).

 

Liquidi

un sufficiente apporto di liquidi aiuta a tenere il corpo caldo anche durante la notte. L’ideale sarebbe bere un tè caldo prima di coricarsi. Nemmeno l’alimentazione va sottovalutata: se non si mangia abbastanza si patisce il freddo più rapidamente.

 

Sacchi a pelo speciali per donne

Questi sacchi a pelo sono appositamente sviluppati per rispondere alle esigenze femminili. Rispetto ai modelli normali si differenziano nei punti seguenti:

  • sono più stretti e corti a livello delle spalle
  • offrono più spazio per le anche
  • la parte superiore è isolata maggiormente
  • anche la zona dei piedi è meglio isolata

 

 

Un sacco a pelo interno in seta permette di migliorare la prestazione termica e la dispersione dell’umidità. Il sacco a pelo esterno resta inoltre pulito più a lungo. Quando le temperature sono elevate, il sacco a pelo interno può anche essere usato da solo come sacco a pelo estivo.

 

I dettagli per uno sonno ristoratore

Una volta scelta la temperatura di comfort e l’imbottitura del sacco a pelo, ci si può concentrare sui dettagli.

  • Estensione del sacco a pelo: alcuni modelli permettono di unire due sacchi a pelo per fare un letto doppio. È possibile unire qualsiasi tipo di sacco, purché siano soddisfatte le condizioni seguenti:

    1. Un sacco deve avere la chiusura lampo a sinistra, l’altro a destra (nota: la destra e la sinistra sono stabilite in base alla prospettiva da sdraiati sulla schiena nel sacco a pelo).

    2. Le chiusure lampo devono avere le stesse dimensioni, la stessa forma e all’incirca la stessa lunghezza.
  • Tasca interna: ideale per i piccoli oggetti che si vuole avere a portata di mano durante la notte, come il cellulare, il lettore MP3 o gli occhiali. Queste tasche sono ubicate in posti diversi a seconda del produttore. Si consiglia quindi di verificare se soddisfano le esigenze personali. 
  • Cuscino (supplementare): la maggior parte di noi ha bisogno di un cuscino per dormire bene. Alcuni sacchi a pelo sono dotati di una tasca cucita in cui si possono infilare dei vestiti o un cuscino da viaggio. Questi ultimi, fra l’altro, si trovano anch’essi nell’assortimento Outdoor e SportXX.
  • Sacco a pelo interno (supplementare): utilizzando un sacco a pelo interno sottile di cotone o seta, il sacco a pelo rimane pulito più a lungo. La coibenza termica, inoltre, aumenta di ben 5–10 °C. Questo sacco offre maggiore flessibilità: in estate, ad esempio, a volte basta solo quello. 
  • Sacca per riporre il sacco a pelo (supplementare): il modo migliore per conservare un sacco a pelo è riporlo nell'apposita sacca. Può così mantenere il suo pieno volume, cosa che consente di preservare più a lungo il suo potere isolante.

Cura dei sacchi a pelo – Consigli

È sufficiente prestare un po’ di attenzione e il tuo sacco a pelo non perderà con il passare degli anni le sue proprietà termiche. Seguendo qualche consiglio, eviterai brutte sorprese e pesanti incubi.


Non posizionario mai al sole diretto

Non compresso, conservarlo in un sacco più grande

Non centrifugare

Asciugatrice: max 30°C

Scuoterlo ogni paio d'ore

Tempo di asciugatura: 5 - 10 giorni

Manutenzione

In linea di principio, meno si lava un sacco a pelo (o saccoletto) e meglio è (valore indicativo dopo circa un centinaio di notti di utilizzo). Si consiglia di aerarlo, senza tuttavia esporlo all’azione diretta dei raggi solari. È possibile riparare provvisoriamente gli eventuali strappi con del nastro adesivo. Per dormire nel sacco a pelo, utilizzare un’imbottitura interna, che consente di migliorare la coibenza termica e di mantenere pulito a lungo il sacco a pelo.

 

Conservazione

Collocare il sacco a pelo asciutto e pulito in una grossa sacca. Non arrotolarlo come per riporlo dentro la sacca di compressione, bensì infilarlo, con le cerniere chiuse, nella sacca in questione.

 

Lavaggio

Sacchi a pelo di piuma

Per i sacchi a pelo di piuma usare esclusivamente uno specifico detersivo. Questa procedura eviterà che le piume perdano il loro grasso. Rivoltare al contrario il sacco a pelo e chiudere tutte le cerniere. Nella selezione del programma escludere la centrifuga. È possibile far asciugare lentamente il sacco a pelo nell’asciugatrice a una temperatura moderata (massimo 30 °C). Per non far perdere volume alle piume, inserire alcune palle da tennis nel cestello della lavatrice. Estrarre quindi il sacco a pelo, scuoterlo con vigore ed esporlo all’aria per alcune ore. Qualora non si disponga di un’asciugatrice, posizionare il sacco a pelo il più orizzontale possibile su uno stendibiancheria affinché possa asciugarsi su entrambi i lati. Scuoterlo regolarmente ogni due ore circa procedendo in questo modo fino a quando le piume non formano più alcun rigonfiamento. L’asciugatura può protrarsi per alcuni giorni (da 5 a 10 giorni a seconda dell'imbottitura). Se si procede correttamente, il risultato sarà soddisfacente e il sacco a pelo risulterà come nuovo.

Sacchi a pelo in fibre sintetiche

Lavare sempre il sacco a pelo con il ciclo delicato e utilizzare soltanto una piccola quantità di detersivo per capi delicati (seguire le istruzioni del fabbricante). Risciacquare quindi ripetutamente o ripetere il ciclo di lavaggio senza aggiungere detersivo. Stendere il sacco a pelo e farlo asciugare all’aria.

Imbottitura

Le imbottiture si possono lavare e far asciugare senza problemi, il che evita di lavare spesso il sacco a pelo. Le imbottiture possono essere di cotone, di seta o di pile. Le fibre naturali sono in generale più gradevoli sulla pelle, ma creano un clima più freddo, perché assorbono l'umidità e la depositano direttamente sul corpo. Con temperature basse si raccomanda vivamente l’uso di un’imbottitura in pile, in quanto consente di espellere l’umidità dal corpo.