1. Pagina iniziale
  2. Escursioni con la pioggia: a cosa fare attenzione
Escursioni

Escursioni con la pioggia: a cosa fare attenzione

9. agosto 2022

Le escursioni possono essere fantastiche anche quando piove. A condizione però di prepararsi bene e avere l'equipaggiamento giusto. Ti riveliamo a cosa fare attenzione se vuoi partire in gita e divertirti anche quando piove.

Perché le escursioni possono essere fantastiche anche quando piove

Innanzitutto, comprendiamo bene chi parte in escursione solo con il bel tempo. Quando piove a catinelle è davvero difficile aver voglia di mettere il naso fuori dalla porta! Secondo noi però anche partire in gita con la pioggia può avere il suo fascino, soprattutto se è la prima volta. Perciò ecco qualche argomento a favore delle gite sotto la pioggia.

Partire in gita con la pioggia è un hobby esclusivo: suona strano, ma è così. Nonostante i tanti motivi a favore delle escursioni sotto la pioggia, pochi lo fanno. Ecco perché quando piove è facile trovarsi (quasi) da soli sui sentieri escursionistici. Chi vuole evitare la massa si metta quindi in cammino con la pioggia.

Fare escursionismo con la pioggia è meno faticoso: più caldo fa, più ci si stanca a camminare. Di solito se piove le temperature sono più piacevoli. Chi si sente a proprio agio solo quando la colonnina di mercurio raggiunge i 30 gradi parta pure in gita con il bel tempo. Tutti gli altri invece colgano l'occasione al volo quando piove.

Camminare con la pioggia ritempra: già alla terza o quarta volta noterai che la pioggia non ti infastidisce più. Inoltre puoi iniziare prima la stagione delle gite e finirla più tardi. Scoprirai così di poter prolungare sensibilmente la tua stagione all'aria aperta. E dopo l'autunno, poi subito dedicarti alle escursioni invernali.

Partendo in gita con la pioggia vivi la natura sotto un'altra prospettiva: riscopri con la pioggia una regione che già conosci. Vedrai che ti sembrerà completamente diversa. Lasciati avvolgere dalla bellezza di colline, alberi, prati e montagne immersi nella nebbia e goditi questa atmosfera mistica

La pioggia pulisce l'aria: l'aria di montagna è come una cura di ossigeno anche nelle giornate assolate. Dato che la pioggia pulisce l'aria, quando piove questa sensazione di aria pura è amplificata

Andare a camminare quando piove rafforza il carattere meditativo delle gite: per molti le escursioni sono come piccole sessioni di meditazione «on the go». Fare un passo dopo l'altro a velocità costante, controllare la respirazione, immergersi nel panorama e confrontarsi con sé stessi: il rumore della pioggia intensifica questo effetto.

Tutti questi motivi suggeriscono di provare almeno una volta a partire in gita con la pioggia. Ti promettiamo che sarà meraviglioso. A condizione però di adeguare al meglio l'equipaggiamento alle condizioni meteo e di scegliere un itinerario adatto. Questo ci porta quindi al prossimo punto.

La scelta dell'itinerario giusto quando piove

In linea di principio, bisognerebbe evitare le zone troppo in altitudine con il temporale o la tempesta. Ecco perché è importante consultare la meteo, non sottovalutare gli avvisi di tempesta o temporale e adeguare il proprio comportamento alle condizioni del momento. Ciò significa anche dover trovare rapidamente riparo in caso di temporale incombente. È meglio quindi non recarsi in zone troppo discoste se il tempo è molto incerto. Inoltre è preferibile rinunciare alle gite in altitudine anche in caso di pioggia «normale». Per le persone inesperte, il terreno reso scivoloso dall'acqua può essere molto pericoloso in montagna.

Gli accompagnatori giusti per partire in gita quando piove

Con gli accompagnatori giusti il sole splende sempre! Poco importa se sono familiari o buoni amici. L'importante è partire in gita con persone entusiaste di camminare sotto la pioggia.

 

L'atteggiamento giusto per andare a camminare quando piove

La pioggia è solo un'umidità dell'aria molto elevata. La pioggia rende tutto più bello. Il brutto tempo è un punto di vista. Questa è la mentalità di chi ama camminare sotto la pioggia. E a ragione! Perché alla natura non interessa che tempo fa e ha qualcosa da offrire in qualsiasi momento. E tu hai tanto da scoprire anche se piove. Sta solo te decidere se accettare l'invito della natura o meno.

Un altro principio importante per chi ama camminare sotto la pioggia: non esiste il brutto tempo, esiste solo l'equipaggiamento sbagliato.

L'equipaggiamento giusto per partire in gita quando piove

Le scarpe: se ti bagni i piedi, il divertimento della gita sfuma immediatamente. Ecco perché è fondamentale avere scarpe adatte. Bada soprattutto a indossare scarpe da escursionismo o da trekking che siano impermeabili ma nel contempo traspiranti. Così facendo eviti di bagnarti i piedi, sia dall'esterno (pioggia) che dall'interno (sudore). In estate le temperature possono infatti essere piuttosto elevate anche quando piove.

Assicurati inoltre di scegliere scarpe con una suola antisdrucciolo. Il rischio di scivolare non va sottovalutato quando piove.

Analisi 3D del piede ora anche per scarpe da escursionismo e trekking

Come faccio a programmare un'escursione con i bambini? Così!

Pantaloni impermeabili da escursionismo: indossando un paio di pantaloni o di sovrapantaloni impermeabili adatti starai sicuramente all'asciutto. Questo è importante soprattutto quando fa freddo, perché le gambe disperdono molto calore. Scegli dei pantaloni impermeabili da escursionismo che non limitino i tuoi movimenti. 

Se usi dei sovrapantaloni, bada che non sporga nessuna parte di tessuto non impermeabile (ad esempio tra i pantaloni e le scarpe). I tessuti sporgenti possono infatti assorbire l'acqua e diffonderla per capillarità sotto i sovrapantaloni.

Sempre perfettamente abbigliati per qualsiasi avventura: vestirsi a strati

Gambali sopra le scarpe e le gambe dei pantaloni: per garantire che l'acqua non penetri nelle scarpe attraverso la tomaia, puoi indossare un paio di gambali sopra le scarpe e le gambe dei pantaloni.

Giacca impermeabile: anche per la giacca da pioggia è ideale che protegga dalla pioggia e nel contempo sia traspirante. Lo spazio tra il collo e il colletto della giacca dovrebbe essere il più ridotto possibile.
Anche il cappuccio è importante e dovrebbe essere dotato di una tesa da tirare fin sulla fronte. Inoltre il cappuccio dovrebbe calzare perfettamente anche in caso di vento e seguire i movimenti della testa. Altrimenti, quando giri il capo a destra e a sinistra vedi sempre solo l'interno del cappuccio.

Biancheria funzionale traspirante: la biancheria funzionale è perfetta quando cammini sotto la pioggia e fa caldo. Di più sul tema della biancheria funzionale qui.

Coprizaino impermeabile: la maggior parte degli zaini non è impermeabile all'acqua. Ma non è un gran problema, perché basta un semplice coprizaino impermeabile per ovviare a questo inconveniente. Quando lo acquisti, controlla che sia facile da applicare ma anche che ti consenta di accedere comodamente e velocemente al contenuto dello zaino.

Vestiti asciutti di ricambio: anche se l'outfit impermeabile è perfetto può capitare di bagnarsi, ad esempio calpestando una pozzanghera più grande e più profonda di quel che sembrava, oppure di avere la maglietta sudata sotto la giacca. In questo caso è sempre bene potersi cambiare e indossare un paio di calze o una maglietta asciutta.

Bastoni da escursionismo (ev. guanti): è proprio quando il terreno è bagnato e quindi scivoloso che i bastoni da escursionismo si rivelano molto utili per darti sicurezza mentre cammini, soprattutto in discesa. Anche i guanti possono esserti di aiuto a mantenere ben saldi i bastoni se le impugnature sono umide. Inoltre i guanti tengono le mani al caldo quando fa freddo.

Cerniere lampo chiuse: questo consiglio ti sembrerà strano, ma è molto prezioso. Il moderno abbigliamento da escursionismo è dotato spesso di tantissime cerniere (per una maggiore ventilazione, tasche supplementari, ecc.), che in caso di pioggia dovrebbero essere chiuse.

Custodia impermeabile per smartphone o per mappe escursionistiche: la custodia impermeabile ti consente di proteggere lo smartphone o evitare di disintegrare la tua mappa in caso di pioggia scrosciante. Quando acquisti una custodia impermeabile per lo smartphone, assicurati che consenta di utilizzare il dispositivo senza problemi.

Cerniere lampo chiuse: questo consiglio ti sembrerà strano, ma è molto prezioso. Il moderno abbigliamento da escursionismo è dotato spesso di tantissime cerniere (per una maggiore ventilazione, tasche supplementari, ecc.), che in caso di pioggia dovrebbero essere chiuse.

Custodia impermeabile per smartphone o per mappe escursionistiche: la custodia impermeabile ti consente di proteggere lo smartphone o evitare di disintegrare la tua mappa in caso di pioggia scrosciante. Quando acquisti una custodia impermeabile per lo smartphone, assicurati che consenta di utilizzare il dispositivo senza problemi.



Conclusione

Con i nostri consigli la tua avventura sotto la pioggia sarà un successone e un'esperienza interessante e arricchente. E chissà, forse ti verrà una voglia matta di partire più spesso per una gita con il brutto tempo. Di motivi ce ne sono a sufficienza. Ti auguriamo buon divertimento cantando, danzando e camminando sotto la pioggia.