Consigli pratici per l’acquisto di una tenda

 

La scelta di una tenda non dovrebbe dipendere dai gusti personali. Nell’acquisto vi sono infatti numerosi vantaggi e inconvenienti da considerare, come il numero di persone che deve ospitare, il peso e il prezzo.


Tende da campeggio e da famiglia

D'estate, sono in molti ad optare per la vacanza in campeggio con la famiglia o gli amici. Ti elenchiamo quindi le informazioni principali che ti servono per acquistare la tenda giusta per te.

Tende da famiglia

Le tende per quattro o più persone rientrano nella categoria delle tende da famiglia o da vacanza (qui trovi i consigli per l’acquisto di tende da trekking).

Tenda a tunnel: con le sue pareti laterali verticali, questa è la tenda che offre il maggior spazio utile, oltre a una zona d’ingresso molto ampia. Alcuni modelli dispongono anche di una tenda anteriore e di pareti divisorie. Per queste tende il peso svolge un ruolo secondario, dato che solitamente devono essere trasportate solo dall'automobile al campeggio.

Tenda da campeggio

Una tenda per 2–3 persone, ideale per un’escursione durante il fine settimana o per un open-air: spaziosa e conveniente, se il peso non è determinante. Tenda a cupola: la sorella maggiore della classica tenda a cupola da trekking offre una migliore protezione contro il vento e quindi notti più tranquille in caso di temporali. Gli arrotondamenti, però, riducono leggermente lo spazio a disposizione rispetto a una tenda a tunnel.

 


Checklist per tende da famiglia

  • Destinazione della vacanza: come sarà il tempo? Bello e caldo o umido e ventoso?
  • Struttura: a cabina o a cupola?
  • Materiale: tetto e fondo con colonna d’acqua elevata
  • Ingressi e altezza: quanti sono gli ingressi? Posso stare in piedi?
  • Montaggio: meno sono i pali di sostegno, più veloce è il montaggio
  • Ingombro della tenda piegata: quanto spazio si ha nell'auto o sulla moto?
  • Tenda anteriore: posto per riporre materiale e utensili da cucina in caso di cattivo tempo
  • Dotazione interna: tasche cucite e fili per stendere la biancheria


Tutto quello che deve sapere il campeggiatore provetto

Nei seguenti punti ti spieghiamo ciò a cui devi prestare attenzione quando acquisti una tenda.

 

Montaggio e comfort

  • Altezza
    Se ti dà fastidio doverti chinare per cambiarti i vestiti o per cucinare, devi acquistare una tenda con un'altezza adeguata.
  • Ingressi
    Quanti ingressi ha la tenda? Che forma hanno le porte? Sono facili da aprire e da chiudere? Sotto questo aspetto le tende a cabina sono le migliori.
  • Montaggio
    La semplicità di montaggio di una tenda dipende dalla struttura portante. Meno pali di sostegno vi sono, più è semplice e rapido montare la tenda.
  • Colonna d’acqua (impermeabilità)
    quanto più elevato è questo parametro, tanto più a lungo resisterà la tenda alla pioggia.
  • Ingombro della tenda piegata
    Che dimensioni ha la tenda impacchettata? Questo fattore è particolarmente importante per i campeggiatori con un'automobile piccola o per i motociclisti.
  • Ventilazione
    Molto spesso le porte, le finestre o le aperture sul tetto sono provviste di retine antizanzare. Grazie ad esse è più facile ventilare la tenda e ridurre l'umidità al suo interno, oltre naturalmente a tenere lontani gli insetti.
  • Abside/tenda anteriore
    La tenda anteriore deve offrire abbastanza spazio per mettere al riparo i mobili da campeggio, i bagagli o le scarpe sporche in caso di cattivo tempo.
  • Tenda parasole
    La tenda parasole è un telo impermeabile supplementare che viene aggiunto alla tenda per ampliare lo spazio abitabile.
  • Dotazione interna e tasche
    Solitamente è previsto un passante per appendere una lanterna. Le tasche fissate all'interno, inoltre, sono molto pratiche per riporre oggetti piccoli come le chiavi dell'automobile, la torcia e via dicendo.

 


Accessori utili

Telo di protezione per il fondo/footprint: Un telo supplementare – su misura e da comprare a parte – da posizionare sotto il fondo della tenda (chiamato anche footprint) protegge quest’ultimo da sassi, rami, pietrisco o fango. Dato che riparare o sostituire il footprint costa molto meno che sostituire il fondo della tenda, è vivamente consigliato soprattutto per le tende da famiglia, dove l’andirivieni di persone è più accentuato. Un altro vantaggio di questo tipo di teli di protezione è che, avendo le stesse dimensioni del fondo della tenda, l'acqua si accumula fra il suolo e il footprint anziché fra il footprint e il fondo della tenda.

Altri accessori utili

  • Picchetti per terreni sabbiosi
  • Scopa/scopino e paletta
  • Martello e gancio per estrarre i picchetti
  • Picchetti e corde supplementari

 


Tende da trekking – Consigli per l'acquisto

Le tende da trekking sono molto versatili: offrono un riparo all’asciutto quando piove, un angolino accogliente fra le asperità della natura o, ancora, una valida protezione contro gli insetti. La scelta della tenda ideale dipende dalle esigenze e dalle esperienze di ciascuno e dal compromesso fra tre fattori: spazio, peso e prezzo.

 

Dimensioni e forma

Se ci si limita ad intrufolarsi nella tenda alla sera e a sgattaiolarne fuori al mattino, allora per una coppia basta senz’altro una tenda biposto. Se invece si è costretti per più giorni a rimanere in tenda per via del maltempo, è forse meglio optare per un modello più ampio (+1-2 persone).

 

Resistenza al vento

Le tende a igloo o a cupola assumono la loro forma non appena si montano le stecche pieghevoli. Hanno il pregio di essere facili da montare, orientare e anche da scuotere per rimuovere lo sporco. Solitamente questo tipo di tenda ha un fondo più grande rispetto alle tende a tunnel. Aggiungendo stecche supplementari si conferisce maggiore stabilità e resistenza al vento (e il tessuto sventola meno). Anche queste tende devono però essere ben ancorate al suolo affinché non volino via.

Maggior volume

Le tende a tunnel vengono erette grazie a una serie di aste ricurve montate parallelamente. A differenza delle tende a cupola, però, è necessario fissarle piazzando dei tiranti. In caso di forte vento trasversale, queste tende sono meno stabili rispetto, ad esempio, a una tenda a igloo. I vantaggi principali sono il peso contenuto e l'ottima abitabilità dell'interno grazie alle pareti quasi verticali. A parità di superficie del suolo e di altezza, la tenda a tunnel offre un volume maggiore. 

Anche se entrambe le tende hanno dimensioni analoghe, la forma del fondo è determinante per il tipo di impiego. Le tende a tunnel hanno un fondo rettangolare allungato, mentre quelle a cupola offrono più spazio per attendere insieme la fine di un temporale. Le pareti laterali più ripide ampliano gli spazi interni ma sono meno resistenti al vento.

 


Checklist per tende da trekking

  • Numero di occupanti: 2, 3 o più
  • Peso e dimensioni: campo base o accampamento itinerante?
  • Destinazione del trekking: come sarà il tempo? Bello e caldo o umido e ventoso?
  • Struttura: a cupola o a tunnel?
  • Materiale: tetto e fondo con colonna d’acqua elevata
  • Montaggio: meno sono i pali di sostegno, più veloce è il montaggio
  • Abside (tenda anteriore): posto per riporre materiale e cucina in caso di cattivo tempo

 


Peso e funzioni

Il fattore peso di una tenda diventa importante se la si deve portare con sé per lunghi tratti. Per distanze brevi o escursioni di una giornata nei dintorni della tenda (campo base) si prestano anche i modelli più grandi e più pesanti. Se la tenda va invece portata in spalla per più ore al giorno, conviene optare per un modello più leggero. Gli optional come i due ingressi o una grande abside (tenda anteriore) offrono maggiore comfort ma aumentano il peso della tenda. La scelta è quindi dettata dalle preferenze personali.

 

Funzioni:

  • L’abside (tenda anteriore) offre spazio in più e aumenta il comfort. Permette di depositare i bagagli all’asciutto, far asciugare i vestiti bagnati o sistemare le scarpe. Le absidi dotate di un archetto supplementare sono più pesanti ma più stabili in caso di forte vento. 
  • I canali cuciti per le stecche della tenda consentono di ripartire meglio la tensione su una grande superficie rispetto al sistema con i clip. Facilitano inoltre il montaggio quando si indossano dei guanti. 
  • Il sistema con i clip invece, fa circolare meglio l'aria fra il telo esterno e l'interno della tenda. In caso di temperature molto basse, però, i clip in plastica hanno tendenza a rompersi. 
  • Le prese d’aria protette possono essere aperte con qualsiasi tempo.

 

Ecco una serie di domande supplementari per aiutarti a trovare la tenda che fa per te:

  • Posto
    quante persone dormono solitamente nella tenda? Per ridurre al massimo il peso della tenda, spesso ne viene minimizzata la taglia. Solitamente, quindi, sono molto meno spaziose di quanto si vorrebbe. Alle persone molto alte si consiglia dunque di optare per tende più ampie, da 2 o 3 posti. 
  • Peso
    per quale distanza devo portare la tenda? Deve assolutamente essere super leggera? Il peso delle tende biposto è di 1,8-3,5 kg, quello delle tende a 3 posti oscilla fra i 2,3 e i 5,5 kg. Il peso per persona non dovrebbe superare 1,2 kg. L’ideale sarebbe attorno a 0,8 kg. 
  • Prezzo
    qual è il mio budget e cosa mi posso aspettare in questa categoria di prezzo? Una tenda da 2 costa fra i 100 e i 500 franchi. Il prezzo della maggior parte dei modelli si situa fra questi due estremi. Solitamente un prezzo più elevato è sinonimo di migliore qualità e peso inferiore. 
  • Tempo
    in quali condizioni meteo sarà usata la tenda? A seconda della regione e della stagione, il tempo può variare notevolmente. Si consiglia di optare per una tenda adatta alle condizioni meteo peggiori che si possono attendere nella destinazione scelta. 
  • Funzioni
    quali dettagli sono importanti per me? 
  • Montaggio
    la tenda è facile da montare? Di regola, più pali di sostegno vi sono, più complesso è il montaggio. Comunque, a prescindere dal modello di tenda, montarla diventa più facile con l'esperienza.

 

 


Cura delle tende – Consigli

Per far sì che la tua «casetta di vacanza» ti accompagni ancora a lungo nelle tue peregrinazioni, offrendoti un riparo asciutto in caso di pioggia e tempesta, ti suggeriamo i consigli seguenti.

 

Preparazione

Prima di utilizzare la tenda per la prima volta, allenati a montarla e familiarizza con l’attrezzatura. Controlla se ci sono tutti i pezzi.

Il luogo ideale per montare la tenda

  • Prove pratiche
    Scegli un terreno il più piatto possibile (prova a sdraiarti per terra per testare l’ubicazione). Togli le pietre appuntite e i rami. Evita i suoli rocciosi o gli avvallamenti in cui si potrebbe accumulare dell’acqua. Se il terreno non è piano, cerca di posizionare la testa nel luogo più alto.
     
  • Evitare gli alberi
    Non montare la tenda nei luoghi esposti, per esempio proprio sotto un albero o in luoghi sopraelevati (rischio di fulmine). Oltretutto i rami o la resina che cadono dagli alberi potrebbero danneggiare la tenda.
     
  • Attrezzatura
    L’entrata della tenda non dovrebbe essere esposta alle intemperie (solitamente a ovest) ma essere protetta dal vento. Se possibile orienta l’ingresso verso est: così potrai iniziare la giornata con il levar del sole.
     
  • Vento
    Se tira un forte vento, cerca riparo dietro una grossa roccia o una duna. Se possibile posiziona la parte più bassa della tenda nella direzione dalla quale proviene il vento e fissala bene al suolo. Picchetti Se il suolo è ghiaioso, zavorra i picchetti che fanno poca presa con delle pietre. Pianta i picchetti inclinandoli il più possibile (l’ideale è con un angolo di 45°).
     
  • Picchetti
    Se il suolo è ghiaioso, zavorra i picchetti che fanno poca presa con delle pietre. Pianta i picchetti inclinandoli il più possibile (l’ideale è con un angolo di 45°)

 

Montaggio della tenda

I consigli seguenti sono molto utili per il trekking, ma valgono anche per il campeggio. Dopo una lunga giornata, solitamente l’escursionista ha fame, è stanco e deve ancora montare la tenda. Per non perdere la calma, è utile sviluppare una certa routine. Ecco alcuni suggerimenti:

  • Una volta arrivati sul posto, deposita la tenda, gli indumenti caldi e il vitto/la cucina in modo ordinato in posti diversi.
     
  • Tieni a portata di mano la torcia (per quando cala la sera).
     
  • Prima di montare la tenda, chiudi tutte le chiusure lampo per evitare una tensione troppo forte a questo livello.
     
  • Il fondo della tenda dovrebbe essere leggermente teso per evitare la formazione di pieghe. Ciò permette di compensare le tensioni esercitate dal vento.
     
  • Riponi sempre nello stesso posto gli oggetti che ti servono durante la notte (torcia, rotolo di carta igienica, occhiali, ecc.), in modo da trovarli anche nell’oscurità.
     
  • Piazza il fornello al riparo dal vento, su una pietra piatta. Allontana gli oggetti infiammabili.
     
  • Filtra l’acqua la sera prima: risparmierai così tempo prezioso al mattino.

 

Prima della partenza - lo smontaggio della tenda

  • Condensa
    le gocce d’acqua che si osservano al mattino all’interno della tenda sono il risultato di un fenomeno fisico e non hanno nulla a che vedere con il fatto che la tenda non sia impermeabile. Le dimensioni della tenda, il numero degli occupanti, le condizioni meteorologiche e le caratteristiche del suolo sono tutti fattori che influenzano l’intensità di questo fenomeno. Arieggia bene la tenda al mattino, finché le pareti interne sono asciutte. Fai particolare attenzione alle cuciture.
     
  • Radiazioni UV
    accelerano il processo di invecchiamento dei materiali esterni e, quindi, la loro solidità. Un posto all’ombra permette di rallentare questo fenomeno.
     
  • Imballaggio
    se possibile, la tenda dovrebbe sempre essere imballata pulita e asciutta, con le chiusure lampo chiuse. Ecco perché è importante arieggiarla bene al mattino. Se il tempo a disposizione non basta o se piove, un asciugamano da viaggio può aiutare ad assorbire una parte dell’umidità. La tenda esterna andrà poi riposta in una sacca a parte. Per evitare le macchie di umidità o gli odori sgradevoli, la tenda non dovrebbe rimanere imballata così per più di alcune ore. Ricordati anche di pulire bene i picchetti, i pali di sostegno e le corde.
     
  • Rifiuti
    lascia pulito il luogo dove hai campeggiato e porta con te tutti i rifiuti.

 

Dopo l'utillizzo - la manutenzione

Affinché la tua tenda sia in perfetto stato per la prossima escursione, segui questi consigli di manutenzione prima di riporla. In questo modo, si conserverà perfettamente

  • Pulisci la tenda con un panno umido.
     
  • Lasciala asciugare bene e imballala senza comprimerla troppo. Riponila in un luogo secco e fresco, al riparo dalla luce.
     
  • Sostituisci i pali di sostegno, i picchetti, le cuciture e le chiusure lampo difettose.
     
  • Se necessario, puoi rendere impermeabili le cuciture della tenda esterna con del silicone.
     
  • Non lavare mai la tenda in lavatrice o con prodotti chimici.