1. Pagina iniziale
  2. Yoga o pilates: cosa è meglio per me?
Yoga e pilates

Yoga o pilates: quale fa per me?

9. gennaio 2023

Quale dei due? Yoga o pilates? Entrambe le «tendenze fitness» si sono ormai affermate nel mondo occidentale. Ma in cosa si distinguono l'una dall'altra le due attività sportive e qual è la migliore per te? Scopriamolo insieme.

Filosofia e principi

Che cos'è lo yoga e che effetto ha?
Lo yoga fa parte della medicina tradizionale indiana «Ayurveda» ed è un'arte del movimento millenaria che mira soprattutto a rinforzare il corpo e la mente. Gli esercizi dello yoga sono in genere lenti e fluidi e possono avere quindi un effetto molto rilassante.

Che cos'è il pilates e che effetto ha?

Il pilates interessa soprattutto il sistema muscolare del corpo. Gli esercizi hanno lo scopo di rinforzare la muscolatura e di prevenire le lesioni. Allo stesso tempo anche in questa attività si dà importanza a una respirazione consapevole al fine di rifornire meglio di ossigeno il corpo. 

Yoga e pilates a confronto

Yoga

Principi
La filosofia dello yoga consiste nel conciliare tra loro corpo, mente e anima. Tramite tecniche di respirazione, esercizi di allungamento e meditazione lo yogi desidera trovare la sua pace interiore.

Definizione
Una disciplina filosofica indiana che comprende una serie di pratiche mentali e fisiche (asanas, fasi di rilassamento profondo, esercizi di respirazione e di meditazione).

Obiettivo
Conciliare tra loro corpo, mente e anima; migliorare la vitalità e raggiungere uno stato di calma interiore

Origine
Lo yoga ha le sui radici in India nell'induismo e in parte del buddismo.

Respirazione
Diverse tecniche di respirazione; La respirazione addominale ha un ruolo centrale

Pilates

Principi
Il pilates è una moderna arte del movimento occidentale, che mira soprattutto a rinforzare il "baricentro" del corpo e la muscolatura centrale. Gli esercizi di pilates sono in genere più veloci ed energici dei quelli dello yoga.

Definizione
Un allenamento mirato di tutto il corpo con lo scopo di rinforzare la cosiddetta «powerhouse», la muscolatura addominale, della schiena e del pavimento pelvico.

Obiettivo
Allenamento di tutto il corpo; Rafforzamento della muscolatura, miglioramento della condizione fisica, del coordinamento dei movimenti e della postura, stimolo della circolazione e maggiore consapevolezza del proprio corpo

Provenienza
Il pilates è stato inventato dal tedesco Joseph Hubertus Pilates nel periodo della Prima guerra mondiale.

Respirazione
Nel pilates si inspira in modo mirato dal naso e si espira dalla bocca.


La respirazione

Yoga

Con lo yoga impariamo a respirare in modo più consapevole. Questa respirazione consapevole si chiama «pranayama», termine composto da «prana» (respiro/forza vitale) e «ayama» (controllare, padroneggiare). Nello yoga la tecnica della respirazione precede il movimento corporeo. Gli esercizi corporei dello yoga, le asanas, si orientano alla respirazione.
L'idea è che tramite la respirazione sia possibile influenzare i sentimenti.

La respirazione completa, detta anche respirazione yogica completa, comprende quattro fasi fondamentali:

  • Inspirazione
  • Pausa
  • Espirazione
  • Pausa

Nella vita di ogni giorno respiriamo in modo molto superficiale. Nella respirazione completa si tratta invece di inspirare ed espirare più a lungo e a inserire consapevolmente una pausa tra le due fasi della respirazione.

Durante le asanas si respira di principio sempre attraverso il naso. Il consiglio è:

  • inspirare a fondo nell'addome
  • sollevare il respiro nel torace
  • espirare completamente prima di inspirare di nuovo

 

 

Pilates

Anche nel pilates la respirazione consapevole svolge un ruolo importante. Dovrebbe aiutare a contrastare le tensioni muscolari e a migliorare il controllo del corpo.

 

Nel pilates si insegna la respirazione laterale nella gabbia toracica, cioè la respirazione diaframmatica. Ciò si raggiunge:

  • inspirando intensamente dal naso > preparazione all'esercizio
  • espirando dalla bocca > esecuzione dell'esercizio concentrandosi sulla parte centrale del corpo

 

Pilates

Anche nel pilates la respirazione consapevole svolge un ruolo importante. Dovrebbe aiutare a contrastare le tensioni muscolari e a migliorare il controllo del corpo.

Nel pilates si insegna la respirazione laterale nella gabbia toracica, cioè la respirazione diaframmatica. Ciò si raggiunge:

  • inspirando intensamente dal naso > preparazione all'esercizio
  • espirando dalla bocca > esecuzione dell'esercizio concentrandosi sulla parte centrale del corpo

L'esecuzione

Yoga

Diversamente dal pilates lo yoga è più una filosofia o disciplina di vita piuttosto che un'attività sportiva e addestra tramite la comprensione del corpo, della mente e dell'anima.
In confronto al pilates insegna un numero maggiore di tecniche di rilassamento, metodi di rilassamento profondo ed esercizi del corpo e di respirazione. La disciplina dello yoga si può considerare un tipo di meditazione durante la quale si assumono diverse posizioni. Nelle singole posizioni si rimane poi per intervalli di tempo più o meno lunghi. Maggiori informazioni sui diversi tipi di yoga puoi trovarle qui .


Lo yoga allena soprattutto:

  • la muscolatura del torso e della schiena
  • le articolazioni
  • l'autopercezione
  • il rilassamento
     

Lo yoga può essere inoltre di aiuto in presenza di:

  • forme croniche di irrigidimento del collo, tensioni muscolari, dolori alla schiena e mal di testa
  • disturbi del sonno
  • disturbi circolatori
  • disturbi digestivi

Per praticare lo yoga si utilizzano:

       

      Pilates

      Il principio fondamentale del pilates è l'esecuzione controllata degli esercizi. Il pilates allena i «muscoli ausiliari» più piccoli, cioè i gruppi di muscoli più piccoli e profondi e in genere deboli, che dovrebbero assicurare una postura corretta e sana. 

      I principi al centro dell'allenamento sono in generale i seguenti:

      • controllo
      • concentrazione
      • respirazione
      • centratura
      • rilassamento
      • movimenti fluidi

      Joseph H. Pilates chiamava tutto ciò «Contrology» o anche «The Art of Control», che significa «l'arte del controllo del corpo». Avrebbe affermato che: «per poter eseguire con leggerezza e in modo fluido i movimenti, ci si deve concentrare in ogni momento su ogni parte e ogni muscolo del proprio corpo. Solo così si riesce a controllare ogni aspetto di qualsiasi momento dell'allenamento.»

      Per eseguire gli esercizi si utilizza spesso, oltre all'obbligatorio tappetino, anche l'anello per pilates.

      Conclusione

      Quale allenamento è allora adatto per me? Sia lo yoga che il pilates hanno come obiettivo il mantenimento della salute e l'addestramento della consapevolezza e della percezione del proprio corpo.

      Lo yoga...

      • ha un carattere più spirituale e si concentra maggiormente sul rilassamento e sulla respirazione.
      • Agisce perfettamente in caso di tensioni psichiche e aiuta a ritrovare un proprio equilibrio interiore.
      • Nello yoga le posizioni si mantengono spesso a lungo, ma si passa poi velocemente da una posizione all'altra (flow), al fine di aumentare l'intensità.
         

      Il pilates...

      • mira a favorire il benessere fisico tramite la concentrazione corporea e mentale.
      • È particolarmente adatto per persone con disturbi fisici come il mal di schiena e migliora in modo mirato la postura.
      • Nel pilates si ripete più volte lo stesso esercizio per allenare in modo uniforme i muscoli.

       

      Combinazione: yogilates

      Non ti sai decidere? Allora l'allenamento giusto per te potrebbe essere lo «yogilates», detto anche «yogalates» o «piloga». Questa combinazione comprende movimenti ed esercizi di entrambe le discipline: gli esercizi rinforzanti del pilates per il nostro baricentro e gli esercizi di respirazione, rilassamento ed equilibrio dello yoga.

      Cosa ne pensi? Sei in tutto e per tutto per lo yoga o per il pilates? Ci farebbe piacere conoscere la tua opinione che ci puoi comunicare tramite Instgram o Facebook.